Archivio mensile:febbraio 2012

buon compleanno, maestro

Oggi Truffaut compirebbe ottanta anni. così dicono i calendari. Ahi, il tempo, quanto tempo fa perdere ai nostri piccoli pensieri. François per me è la dolcezza, nel cinema. Non so dirlo meglio. Quando ho voglia di carezze, da una storia, metto su un dvd suo. La corsa di Antoine sulla spiaggia, alla fine dei 400 colpi, sarà banale dirlo, mi bagna ogni volta gli occhi. Ma chi se ne importa, di essere banali. Certo, non si può dire che grazie a lui i piccoli Antoine del mondo siano più forti. Ma certo sanno dove andare a cercare carezze. Non è poco.

Leggi il resto di questa voce

a chi seppe il canto, tutto intero

2012_02_02 Wislawa-Szymborska

È degno di ammirazione il Pi greco
tre virgola uno quattro uno.
Anche tutte le sue cifre successive sono iniziali, cinque nove due, poiché non finisce mai.
Non si lascia abbracciare sei cinque tre cinque dallo sguardo,
otto nove, dal calcolo, sette nove dall’immaginazione,
e nemmeno tre due tre otto dallo scherzo,
ossia dal paragone quattro sei con qualsiasi cosa due sei quattro tre al mondo.
Il serpente più lungo della terra dopo vari metri si interrompe.
Lo stesso, anche se un po’ dopo, fanno i serpenti delle fiabe.

Leggi il resto di questa voce