Archivio mensile:gennaio 2013

il 2012 che mi è piaciuto (nonostante)

anno nuovo

Oggi, due gennaio del nuovo anno 2013, io dichiaro guerra al lamento.
Il 2012 è stato annus horribilis, dicono i lamentosi. Ebbene, io non starò qua a dire che viviamo dentro il migliore dei mondi possibili, anzi; né dirò che i problemi non esistono, anzi; né voglio fare professione di ottimismo ad oltranza: l’ottimismo, specie di questi tempi, è parola cara al potere che ci vuole fare ciechi. Solo voglio affermare che guardare il nero non servirà a null’altro che a vedere nero dappertutto, e anche questo è un atteggiamento che serve egregiamente al potere che ci vuole depressi e silenziosi. O depressi e rumorosi, che è un po’ la stessa cosa. Leggi il resto di questa voce

Annunci